Gli arti superiori sono le appendici che si articolano con il tronco nella sua parte superiore. In anatomia umana, con il termine "braccio" si intende la porzione dell'arto superiore compresa fra le articolazioni della spalla e del corrispondente gomito.

Gli arti superiori, al contrario di quelli inferiori, non svolgono in sostanza una funzione locomotoria, ma sono utilizzati principalmente per le funzioni manuali. La spalla posta tra la parte centrale del nostro corpo (il tronco utilizzato come punto di riferimento) e la parte distale (mano), rappresenta un fulcro percettivo di fondamentale importanza.

Ricca di sensori propriocettivi, la spalla controlla e coordina tutti i movimenti dell’arto superiore in un'esplorazione percettiva di tipo tridimensionale. Il collegamento col tronco è assicurato dalla cintura toracica o cingolo scapolare.

Procedendo in senso discendente, l'arto superiore è suddiviso in:

  • Spalla;
  • Braccio;
  • Gomito;
  • Avambraccio;
  • Polso;
  • Mano;
  • Dita.

Gli arti superiori, svolgono la funzione di stabilizzatori attivi nella deambulazione e nella corsa; favorendo tutto il segmento del tronco a rimanere stabile nelle condizioni dinamiche, contrastando possibili compensi e rotazioni articolari.

Dopo aver analizzato le sue funzioni primarie e secondarie, risulta facile comprendere l’importanza di preservare questo segmento corporeo al meglio delle sue funzionalità.
Controllarne la stabilità e la libertà articolare nei normali limiti fisiologici. L’assenza di sintomi non esclude eventuali problematiche articolari che potrebbero insorgere in futuro.

Grazie alla tecnologia dei prodotti TecnoBody è possibile valutare, migliorare e allenare le funzionalità dell’arto superiore. Tecnologia e scienza si fondono per aiutarti… questa è TecnoBody.